News in evidenza

Account e campagne Facebook: novità e follie

facebook-novita-2015

Like-FB-GLConsulting2bisGira che ti rigira torniamo sempre qui, a indagare le novità proposte dal social blu e da chi, per lavoro o per hobby, inventa nuove soluzione per sfruttare la piattaforma da un punto di vista più o meno commerciale. Quando si ha tra le mani uno strumento così potente e con un pubblico così vasto (parliamo di 1,4 miliardi di utenti attivi), indubbiamente si attira l’attenzione di chi vuole ottenere visibilità e bisogna iniziare a gestire le più disparate situazioni. Gli iscritti vanno tutelati, bisogna stendere e applicare un regolamento valido e bisogna accertarsi che questo venga rispettato. Nel frattempo agenzie pubblicitarie, privati e aziende iniziano a sfruttare il canale con soluzioni innovative: a volte geniali, altre volte bizzarre… giudicate voi!

 

Il legacy contact su Facebook in caso di decesso

GLConsulting-news-facebook3Sono circa 30 milioni gli account su Facebook che appartengono a persone decedute: un numero non indifferente che, sebbene costituisca solo il 2% degli iscritti totali non può essere ignorato. Per questo motivo il social sta lavorando su una soluzione (per ora disponibile solo negli USA) molto simile ad un testamento che consenta a chi muore di sapere che il suo account andrà in buone mani. Forse non è esattamente la priorità di tutti, ma si tratta di una proposta che -prima o poi- doveva arrivare: capita spesso di trovare post, nuove immagini del profilo o commenti da parte di persone che purtroppo non sono più tra noi. Ma chi è a gestire le loro pagine e, soprattutto, cosa ne penserebbero loro?

La soluzione consiste nell’istituzione di un Legacy Contact, ovvero una persona fidata che gestisca il profilo nel momento in cui non potremo più farlo noi. Questa persona potrà informare i contatti del decesso, accettare amicizie e cambiare l’immagine del profilo, ma non potrà leggere i messaggi privati né accedere al profilo come se fosse il deceduto. In alternativa è sempre possibile optare per la soluzione più semplice: richiedere di essere rimossi in caso di dipartita.

 

Lovebook: annunci a pagamento per trovare l’amore

L’idea nasce da CJ James, mediatore tecnologico, che decide diGLConsulting-news-facebook4 tagliare la testa al toro e sorpassare siti di incontri, eventi di speed dating e chat romantiche e si affida al social Facebook per creare campagne di annunci a pagamento… d’amore! In sostanza, invece che vedervi comparire gli sci che vorreste comprare, un hotel a Madrid o un paio di decolletè laccate, con Lovebook vedrete negli annunci pubblicitari su Facebook persone single che cercano l’anima gemella.

Inquietante? Forse, ma con un budget da 15 a 60 dollari si rischia di trovare l’amore vero! James infatti crea una pagina Lovebook personale dei single con foto e interessi e seleziona un target interessante per poi bombardarlo di annunci.

 

Neo mamma pubblica una foto mentre allatta e viene segnalata

GLConsulting-news-facebook1La 32enne infermiera di Liverpool Kaya Wright ha pubblicato su Facebook una foto in cui allatta il proprio figlio al seno (e in cui si vede ben poco del suo corpo): l’immagine è stata caricata sulla pagina di un gruppo chiuso, dedicato alle mamme che allattano ma ha comunque suscitato lo sdegno di qualcuno. Un membro del Liverpool Community BAMBIS -un gruppo che lavora con il Liverpool Women’s Hospital per incoraggiare l’allattamento al seno- ha infatti segnalato la foto di Kaya a Facebook che le ha inviato una notifica ufficiale e ha preso in esame la fotografia.

La regola del social è che non si possono pubblicare foto di nudo, ma in questo caso parliamo di un’immagine ben lontana dal voler raffigurare una donna nuda. Lo pensano anche tutte le altre mamme del gruppo su Facebook che hanno postato foto analoghe che le ritraggono con i loro bimbi per sostenere Kaya.

 

Place Tips consiglia luoghi da visitare

A quanti di noi è capitato di andare in vacanza o per lavoro in città bellissime e di avere la sensazione di non GLConsulting-news-facebook2sapere quali posti visitare, in quali ristoranti magiare, quali piazze o edifici vedere? Facebook ci viene in aiuto con il servizio Place Tips, un aggiornamento della APP per iPhone di Facebook che consente di leggere le opinioni condivise dagli amici circa locali, luoghi e ristoranti vicini.

Il tutto si basa sulla geolocalizzazione ma ciò non implica che gli amici sapranno dove si trova chi utilizza il servizio o che verranno pubblicati stati sulla propria bacheca. Semplicemente, il luogo di riferimento sarà ricco di fotografie, informazioni generiche o post degli amici così come post della pagina ufficiale, eventi organizzati e molto altro ancora.

 

[Fonti: Corrieredellasera.it, Lovebook.com, Repubblica.it]


 
Cosa ne pensi del selfie della mamma che allatta il figlio al seno?

  • - ( 0 votes )
  • - ( 0 votes )
  • - ( 1 vote )

1 Commento su Account e campagne Facebook: novità e follie

  1. Come sempre articolo interessante e divertente. E molto conciso, così non si perde tempo.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


1 + sette =