News in evidenza

Acquistare uno smartphone su Amazon? A breve la loro proposta 3D!

amazon-smartphone

Ebbene sì, tra le centinaia di modelli smartphone di ultima generazione che Samsung, Nokia, Apple, Sony e addirittura Google continuano a immettere sul mercato sta per arrivare anche la proposta di Amazon: la confusione e i dubbi al momento della scelta sono quindi destinati ad aumentare! Ma perché dovremmo scegliere proprio il telefono progettato dal grande marchio di vendita online? Per ora non sono ancora state rivelate molte informazioni: sul prezzo, le specifiche e le possibilità di distribuzione internazionale c’è ancora silenzio stampa da parte di Amazon.

Tuttavia, qualche dettaglio tecnico inizia a comparire nel web e, sebbene siano pochi, sono indubbiamente molto interessanti: lo smartphone Amazon si distinguerà dalla concorrenza grazie a uno schermo capace di mostrare immagini quasi tridimensionali senza bisogno di occhiali speciali. Il meccanismo alla base sfrutterebbe infatti una tecnologia di tracciamento della retina grazie a 4 fotocamere (o sensori) posizionati sul lato frontale del dispositivo.

Il movimento dei nostri occhi verrebbe quindi percepito così come l’avvicinamento o l’allontanamento dello schermo al viso e in risposta lo smartphone sarebbe in grado di zoomare automaticamente nelle immagini manipolandole a seconda di come il cellulare viene mosso. L’effetto sarebbe dunque simile a quello di un ologramma che crea l’illusione di visualizzare immagini 3D, ovvero un sistema perfetto per giocare ma anche un modo completamente nuovo di concepire la grafica su piccoli schermi.

Da quando potremo sfruttare questa modernissima tecnologia e provare la sensazione di oggi che escono dagli schermi dei nostri smartphone? Per ora nulla è ancora certo: si parla di un annuncio ufficiale per la fine del mese di giugno, mentre la vendita del dispositivo Amazon dovrebbe partire dalla fine di settembre. La particolarità e complessità della tecnologia, però, potrebbero richiedere tempi più lunghi e farci trepidare ancora per qualche tempo.

[Fonte: The Wall Street Journal]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


dodici − 2 =