News in evidenza

Come ricaricare lo smartphone e il tablet in viaggio o fuori casa

GLConsulting-caricabatterie-portatile

La settimana scorsa abbiamo visto come ristoranti, stazioni e edifici storici si stiano attrezzando per fornire una connessione wi-fi gratuita ai propri visitatori. Abbiamo anche scoperto Tep Wireless, il dispositivo che consente di portare il WiFi sempre con sé, anche all’estero connettendo fino a 5 dispositivi alla volta. Possiamo quindi dire che le soluzioni per essere sempre online stanno arrivando: possiamo giocare, fare shopping, chattare, navigare quasi sempre e quasi ovunque.

Il prossimo step? Avere il cellulare carico. In effetti, se l’evoluzione dei telefonini è stata un crescendo in quasi tutte le direzioni, è anche vero che in termini di resistenza agli urti e di durata della batteria stiamo ancora annaspando. Sì, gli ultimi modelli di smartphone sono un po’ meglio, ma non c’è nulla da fare: dopo un anno già la tenuta della batteria cala e, usando il telefono, in un paio d’ore rischiamo di vedere la percentuale residua crollare.

Ricaricare la batteria del cellulare

Per ovviare al problema ne hanno inventate di ogni: cover con una seconda batteria integrata (comode ma… bruttine), oppure app che consentono di ridurre il consumo energetico (che però rischiano di compromettere altre funzionalità). Ma la verità è che la soluzione che tutti cerchiamo quando abbiamo il telefono a terra è una sola: un caricabatterie.

Ormai il cavo siamo abituati ad averlo in tasca, quindi resta solo da capire dove attaccarlo. I più sfacciati entrano nei bar e ristoranti e chiedono di poter utilizzare una presa… ma piano piano stanno spuntando altre soluzioni per ricaricare il telefono, il tablet o il portatile, anche nei punti più improbabili delle città.

blog-gl-carica-batterie-portatili-soluzioni (2)MODOBAG: la valigia cavalcabile con motore elettrico

Sembra un sogno, ma è realtà: Modobag è un trolley studiato per portarvi a spasso. Ebbene sì, parliamo di una valigia con le ruote che è possibile trascinare, oppure utilizzare come mezzo di trasporto per attraversare (ad esempio) grandi aeroporti o stazioni senza fare un solo passo. Modobag raggiunge la velocità di 12 km/h, pesa 8 kg, le si può caricare sopra un peso fino a 117 kg e ha un’autonomia di 10 km. Dulcis in fundo? Si può utilizzare per ricaricare tutti i propri dispositivi grazie a una comodissima presa USB!

Il carica batterie portatile

Ormai sono piuttosto diffusi, ma c’è chi ancora non ne possiede uno: è giunto il momento di acquistarlo. I carica batterie portatili moderni occupano lo spazio di un rossetto e sono una fonte di batteria per il telefono che possiamo portare ovunque e utilizzare in qualsiasi momento, in pochi minuti. Ormai costano pochissimo: tra i 10 e i 20 euro e sono perfetti al mare, in viaggio, al ristorante… piccoli e discreti stanno in tasca e fanno egregiamente il loro lavoro!

Preferite l’energia rinnovabile?

Nessun problema: hanno infatti inventato dei praticissimi caricabatterie portatili che si ricaricano a energia solare grazie a dei piccoli pannelli. Ne esistono moltissime versioni: da stendere a terra o da appendere alla finestra, piccoli o grandi come fogli A4… insomma: per tutti i gusti!

blog-gl-carica-batterie-portatili-soluzioni (3)

I cavi non fanno per voi?

Anche in questo caso abbiamo la soluzione: esistono pratici caricatori wifi che vi consentiranno di ricaricare qualsiasi dispositivo dotato di blog-gl-carica-batterie-portatili-soluzioni (4)connessione wifi semplicemente appoggiandolo sulla basetta, senza alcun bisogno di cavi e cavetti! Dove trovarli? Anche all’IKEA!

Nel frattempo, il mondo si sta adattando a quest’esigenza ed è sempre meno raro trovare torrette con ingressi USB (a volte addirittura con i cavetti) cui attaccare lo smartphone per ricaricarlo. Se ne trovano ai concerti, ai festival, ma anche in stazione, in aeroporto o nei centri commerciali… e a breve nella metropolitana di New York che sarà dotata di ingressi USB e connessione WiFi anche nei vagoni.

[Fonti: Ikea.com, jebiga.com, dailibest.it, corriere.it]

1 Commento su Come ricaricare lo smartphone e il tablet in viaggio o fuori casa

  1. Grazie per l’interessante approfondimento. Spero vivamente che la decisione di offrire questo servizio ai viaggiatori sia presto adottata anche dalle Ferrovie Nord!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


tre + quattro =