News in evidenza

Connessione roaming allo stesso prezzo anche all’estero: una rete UE alla portata di tutti

tariffe-roaming-ue

Un mondo costantemente connesso alla rete in modo fluido, gratuito e semplice: il sogno di molti, qualcosa che fino a pochi anni fa poteva sembrare assurdo, ma che in realtà è molto simile a quello che sarà il nostro prossimo futuro. Durante gli ultimi 10 anni molti di noi sono passati dallo spendere 20, 30, 50 euro al mese in SMS e telefonate all’avere un pacchetto di messaggi, chiamate e gigabyte di internet inclusi in un pacchetto a pochi euro. E la cosa strabiliante è che gli SMS e i minuti di chiamate avanzano a fine mese in grandi quantità: infatti Whatsapp, Messenger, Skype, Telegram, Viber sono APP gratuite che ci consentono di chiamare e chattare senza spendere un euro.

Oggi è quasi impossibile trovare uno smartphone o un tablet che non usi questi sistemi di messaggistica e telefonia gratis, eppure tutti continuiamo a pagare una cifra mensile a Vodafone,Tim, Wind o 3… e lo facciamo per un semplice motivo: senza la connessione internet siamo perduti. Questa infatti non solo ci consente di leggere le mail e di andare sui social, ma è indispensabile perché tutte queste APP siano attive e utilizzabili. Laddove quindi non abbiamo una rete Wi-Fi utilizziamo quindi ancora dati in roaming, che vengono scalati dal nostro pacchetto a pagamento e che, quando andiamo all’estero, impennano ancora la nostra bolletta mensile o prosciugano la nostra ricarica. Ma non per molto.

Like-FB-GLConsulting1Nell’aprile 2014 il Parlamento Europeo ha approvato quella che sarà un’epocale riforma del settore telecomunicazioni in Europa e che include, tra le varie cose, l’abolizione entro dicembre 2015 delle tariffe supplementari sui servizi telefonici mobili quando un utente è in un Paese estero. Il prezzo di una telefonata o di internet dovrà quindi essere lo stesso nel proprio Paese d’origine e nel Paese ospitante con una conseguente riduzione dei costi e facilitazione delle comunicazioni internazionali.

La commissione europea ci dice infatti che il 94% dei cittadini UE disattiva la connessione internet viaggiando, sintomo che nessuno è disposto a spendere le attuali cifre esorbitanti. Neelie Kroes, il Commissario Europeo per gli affari digitali afferma: “Questo è esattamente il senso dell’Unione Europea – eliminare le barriere per rendere la vita più semplice e meno costosa. Dovremmo sapere cosa stiamo comprando, non dovremmo essere truffati e dovremmo avere l’opportunità di cambiare il nostro modo di pensare”.

La decisione dovrà comunque essere approvata dal Consiglio Europeo, ma nel frattempo possiamo iniziare a sperare in un Europa più connessa e alla portata di tutti.

[Fonti: Sole24Ore.it, Internazionale.it, Reuters.com]

1 Commento su Connessione roaming allo stesso prezzo anche all’estero: una rete UE alla portata di tutti

  1. Finalmente ! Era ora. Ero stanco di inseguire all’estero connessioni wi-fi aperte e gratuite. Adesso sarà tutto più facile ed economico. Teneteci aggiornati sulla decisione finale del Consiglio Europeo. Grazie per l’informazione.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


sette − 4 =