News in evidenza

Consegne Amazon con i droni: il sogno futuristico diventa realtà

GLConsulting-consegne-amazon-droni GLConsulting-consegne-amazon-droni

L’instancabile gigante dell’e-commerce non smette mai di stupirci e dopo aver conquistato i nostri cuori con servizi puntuali, pagamenti sicuri e un catalogo di prodotti da capogiro, oggi ci permette di sognare anche con le consegne.

Proprio così, Jeff Bezos, fondatore ed amministratore delegato di Amazon ci parla di questo nuovo progetto che diventerà realtà probabilmente tra 5 anni e certamente non prima del 2015, ma che ci porterà a sorvolare, figurativamente e letteralmente, tutti i ritardi, malintesi e le scomodità derivate dai servizi postali tradizionali. Il servizio, che si chiamerà “Prime Air”, permetterà di ricevere a casa pacchetti di peso non superiore ai 2,2 kg (ossia l’86% di tutte le spedizioni Amazon) tramite droni dotati di 8 eliche.

Per usufruire del servizio sarà sufficiente fornire, invece del proprio indirizzo, le coordinate GPS e il pacco arriverà a casa, nella migliore delle ipotesi, in circa 30 minuti dall’effettuazione dell’ordine.

Il progetto è promettente e ambizioso, ma prima di poterlo realizzare è necessario superare alcuni ostacoli: ad esempio per ora i droni hanno un raggio d’azione di soli 16 km dal punto di partenza, limite che ostacola indubbiamente la completezza e la qualità del servizio. Bisognerà inoltre trovare il modo di far atterrare i piccoli postini volanti sul pianerottolo o non in testa al vicino che sta tosando il prato!

Infine, Amazon dovrà trovare degli accordi con la statunitense Federal Aviation Administration e, un domani, con l’Ufficio federale dell’aviazione civile (UFAC) in Italia per costituire una normativa ad hoc che regoli la circolazione dei droni. Certo è che questa grande innovazione faciliterebbe ulteriormente le vite degli oltre 200 milioni di clienti Amazon e di tutti gli e-customers, affezionati agli acquisti online.

Guarda il video realizzato da Amazon per vedere come il sogno diventa realtà!

AGGIORNAMENTO:

La Federal Aviation Administration, l’ente statunitense del Dipartimento dei Trasporti che sovrintende tutto ciò che riguarda l’aviazione civile negli USA, ha vietato l’utilizzo dei droni per la consegna dei pacchi a pagamento.

Amazon si è quindi mossa facendo partire una petizione, ma basterà?

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


dieci − due =