News in evidenza

L’utente che scarica Apple NEWS non potrà accedervi su territorio cinese

apple-news-bloccato-cina

Con iOS 9 Apple lancia News: la app che raccoglie per noi storie e articoli pubblicati dalle migliori fonti di notizie e basati sulle nostre preferenze. CNN, BBC, ANSA, Corriere della Sera, Sole24Ore… tutti i in un unico luogo che ci consente di non dover continuare ad aprire e chiudere applicazioni e siti e che si presenta con una grafica studiata per raccogliere il meglio dalla stampa e dal digitale, per offrircelo nel palmo di una mano.

cos-e-apple-newsInsomma: alla grande e con stile, in perfetta linea con gli altri prodotti Apple, News promette di essere utile, interessante e bellissima. E allora perché in Cina non la vediamo? Ebbene sì: la Cina non è tra i Paesi che possono usufruire di questa app. Tutto è partito dalla scoperta di Larry Salibra, un developer che si è reso conto che News viene disabilitata in territorio cinese e non solo ai cittadini o ai residenti, ma anche ai turisti.

Al momento News di Apple è attiva negli Stati Uniti e in fase di test nel Regno Unito e in Australia. E ovviamente, un cittadino di uno di questi Paesi che ha installato la app sul proprio dispositivo può accedervi da ovunque e continuare ad utilizzarla a prescindere dal luogo in cui si trova, perché la app non ha restrizioni geografiche… tranne che in Cina.

Nel Paese Asiatico pare infatti che compaia la scritta “Refresh impossibile al momento. News non è supportata nella regione corrente.” E la cosa più stupefacente è che pare che l’impostazione prevista da Apple utilizza sistemi di riconoscimento delle connessioni, di geolocalizzazione degli IP e di identificazione della rete cellulare a cui ci si aggancia.

È quindi un meccanismo che letteralmente guarda dove ci troviamo per decidere se consentirci di utilizzare una app o meno. Stiamo ancora aspettando i commenti ufficiali da parte di Apple, anche se l’ipotesi è che la scelta di bloccare News in Cina derivi dalla censura cinese e dal timore che le autorità locali possano ritenere responsabili le società che operano sul territorio del filtraggio dei contenuti sensibili.Like-FB-GLConsulting2bis

La domanda è: se Apple è disposta a rinunciare a una fetta di mercato grande un quinto della popolazione mondiale pur di evitare uno scontro con il Governo Cinese, chi mai potrà sfondare questo muro?

[Fonti: Punto-informatico.it, Webnews.it]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


5 × 3 =