News in evidenza

Cos’è un blog aziendale e perché averne uno: è iniziata l’era dei contenuti

blog-aziendale-contenuti-online

Un dubbio su come si scrive una parola? Alla ricerca dell’accessorio perfetto? Non sappiamo cosa fare se il nostro cane sta male? La maggior parte di noi quando ha un dubbio fa un semplice gesto: lo googla, ovvero lo scrive su Google. E la gente fa le ricerche più assurde su Google, lo dimostra il nostro caro suggeritore che (tanto spesso!) indovina ciò che stavamo per scrivere e lo compila per noi.

googlare-domande

Il mondo del web è quindi sicuramente un’ancora di salvezza per centinaia di migliaia di utenti, ma i più fortunati -in realtà- non sono coloro che trovano le risposte, ma sono quelli che riescono a dare una risposta esaustiva e a cogliere l’occasione di avere un lettore per fargli una proposta. Non parliamo di banner pubblicitari, pop-up o video che partono mentre cerchiamo di leggere un articolo. Parliamo di aziende che hanno capito che offrire contenuti utili, affidabili e condivisibili è il modo giusto per conquistare la fiducia e l’interesse del pubblico.

La sfida infatti non è solo quella di attirare l’attenzione degli utenti, ma di farlo mentre altre migliaia di aziende competitors stanno cercando di raggiungere il medesimo scopo. Si tratta di essere competitivi, anche se -spesso- si ha un budget inferiore e magari una grande fretta.

Oggi, quando parliamo di pubblicità aziendale, possiamo sicuramente contemplare brochure, pubblicità sulla carta stampata, spot radiofonici, ma i contenuti sono in realtà la vera chiave del successo. Ce lo dice anche Riccardo Scandellari (noto blogger e autore di diversi manuali su branding e marketing): “L’ascesa inarrestabile del marketing sui contenuti ha fatto cambiare nome agli stessi uffici marketing di alcune aziende d’oltreoceano, che ora li chiamano, ‘Content & Marketing team’. Non solo il reparto marketing dovrà essere impegnato in quest’opera, ma tutti i settori dell’azienda che si occupano di trattare con la clientela.

Like-FB-GLConsulting2bisMa perché farlo? Per diversi motivi: parliamo di fornire all’utente le risposte alle domande che cerca, di conquistare la sua fiducia, di offrire un bene di cui non si smetterà mai di avere sete… l’informazione. Inoltre questo ci aiuta moltissimo con il posizionamento sui motori di ricerca, supportando (laddove ci siano) attività di SEO e posizionamento e aiutandoci a guadagnare posizioni scalando la vetta dei risultati. In aggiunta, questo consente di portare visite al sito anche e soprattutto di persone che ancora non ci conoscono.

Ovviamente la stesura dei contenuti richiede tempo, costanza e impegno. Non riuscite a gestirlo internamente? Affidatevi a un copywrite o a un blogger esperto e provate la differenza tra un sito bloccato al secolo scorso e uno che abbraccia la nuova era!

[Fonti: www.skande.com]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


3 + 16 =