News in evidenza

DustApp tutela la tua privacy

Dustapp

Arriva sulla scena italiana DustApp, l’applicazione per smartphone nata per permettere all’utente di chattare in completa tutela della privacy. La questione della protezione dei propri dati diventa infatti più delicata giorno dopo giorno e porta centinaia di utenti a scegliere di abbandonare alcuni social pur di difendere le informazioni personali. L’applicazione è molto simile alla cugina russa Telegram, che permette di inviare messaggi criptati con rapidità e gratuitamente e di far sì che si autodistruggano dopo un certo limite di tempo.

Di recente scoperta è infatti la questione di Whatsapp, che sembrerebbe essere facilmente violabile da parte degli hacker: le conversazioni e la rubrica non sono adeguatamente protette e i dati nel nostro telefonino potrebbero non essere al sicuro. Maggior timore, tuttavia, non è rivolto a ladri sporadici, ma a quelle agenzie di marketing che rubano i nostri dati per farne campagne mirate, per rivenderli o per studiare il comportamento dei consumatori.

DustApp, invece, permette di inviare un messaggio e di definire quanto a lungo questo dovrà restare visibile in un intervallo di tempo compreso tra 5 minuti e 24 ore, il “time to dust”. Allo scadere del tempo infatti, il messaggio diventerà polvere, come suggerisce il nome della APP (dust = polvere) e sarà definitivamente cancellato dal telefono del ricevente, del destinatario e dai server. Ovviamente, chi vuole conservare un messaggio può farlo archiviandolo e salvandolo quindi dall’auto-distruzione. I messaggi, inoltre, sono criptati secondo la tecnologia AES-256 che, per intenderci, è un algoritmo di cifratura a blocchi usato come sistema di codifica standard dal Governo degli Stati Uniti d’America.

L’obiettivo dell’ideatore Gianni Romano è proprio quello di fornire all’utente la possibilità di sentirsi completamente libero nelle sue conversazioni in chatt, certo che la segretezza dei propri messaggi non verrà mai violata. Utilizzare la APP è semplicissimo: è sufficiente scaricarla e inserire il proprio numero di telefono e tutti i contatti che l’hanno installata -a oggi 1 milione di utenti- verranno immediatamente importati.

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


uno × quattro =