News in evidenza

Expo 2015 S.p.A. adotta un Modello Organizzativo come atto di trasparenza

modello231-expo2015

Dotarsi di un Modello Organizzativo è un atto di responsabilità e trasparenza, di primaria importanza per Expo 2015 S.p.A.” questa la frase pubblicata sul sito di Expo 2015, nell’ottica di assumere un’amministrazione trasparente. Mai come ora, una tematica così delicata attira l’attenzione del pubblico: basti pensare che solo scrivendo “tangenti” su Google, il 2° suggerimento a comparire è proprio “tangenti expo”.

Tangenti-expo-231

Dubbi sull’appalto del Palazzo Italia -l’edificio più importante dell’intero progetto-, condanne di politici, professionisti e imprenditori accusati di aver pilotato le gare. Accuse di “associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e alla turbativa d’asta”, affari illeciti, insomma: tutto fuorché trasparenza per molti soggetti coinvolti in Expo. Eppure l’idea iniziale c’era, perché già il 17 dicembre 2010 Expo 2015 S.p.A. si è dotata di un Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231/2001.

Gli obiettivi di tale decisione erano tra i più nobili e lusinghieri e, a leggerli oggi, sembra proprio che le intenzioni generali fossero le migliori. Il Modello 231 di Expo viene presentato come un documento per:

  • Creare un sistema organico di procedure di controllo per prevenire i reati previsti dal Decreto;
  • Diffondere una cultura di impresa basata su trasparenza, legalità e correttezza;
  • Fornire un’adeguata informazione ai dipendenti e a coloro che sono legati alla Società;
  • Attuare un’efficiente organizzazione dell’impresa, basata sulla tracciabilità delle decisioni e sulla responsabilizzazione di coloro destinati a prenderle.

Like-FB-GLConsulting2bisInsomma, ottimi propositi: quasi da manuale, quasi a voler sottolineare che questa volta non ci sarebbero dovuti essere inganni, sotterfugi, cospirazioni, ma una completa e totale onestà. Il documento è inoltre diviso in due sezioni: una parte generale e una speciale. La prima vuole introdurre la disciplina, soffermandosi sui punti dedicati alla Società; vengono poi elencati i destinatari del Modello, previste le sanzioni in caso di violazione e gli obblighi di comunicazione e formazione del personale. La parte speciale del Modello Organizzativo di Expo 2015 invece indica le attività sensibili a rischio di reato, i principi generali di comportamento e per la prevenzione, nonché le misure di controllo.

C’era proprio tutto… o forse no?

Clicca qui per scaricare il Modello Organizzativo di Expo 2015 Spa!

[Fonti: www.expo2015.org, www.repubblica.it]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


uno + 4 =