News in evidenza

Fidelity Cards: tutela della privacy dei consumatori

GLConsulting-privacy-consumatori-card-fidelity GLConsulting-privacy-consumatori-card-fidelity

Probabilmente tutti noi abbiamo almeno una carta fedeltà nel portafogli, ma indubbiamente la maggior parte ne possiede 3, 4, 5 o anche molte di più! Ma, in termini di privacy, cosa sta dietro a queste colorate tesserine?

La grande distribuzione offre sempre più spesso al pubblico la possibilità di usufruire di “Fidelity Cards”, collegate a vantaggi di vario genere con lo scopo di fidelizzare il cliente e di invogliarlo a tornare con la promessa di vantaggi, premi o sconti.

Il rilascio delle carte spesso avviene mediante compilazione di questionari e la loro utilizzazione comporta un trattamento di dati personali dei clienti. Accanto ai dati anagrafici sono spesso raccolte informazioni di varia natura, quali ad esempio titolo di studio, professione, interessi, abitudini di consumo, modalità di acquisto etc.

Al fine di limitare il trattamento di dati personali è intervenuto il Garante per la privacy, sancendo delle regole chiare per l’assegnazione di tessere fedeltà e carte vantaggi.

Il primo obbligo per chi rilascia tessere di fedeltà è quello di informare in maniera chiara e completa i clienti sull’uso che verrà fatto dei dati che li riguardano, tenendo conto delle diverse finalità perseguite. L’informativa al cliente deve essere chiaramente evidenziata all’interno dei moduli di sottoscrizione ed essere facilmente individuabile: se non la trovate, quindi, aspettate a firmare qualsiasi documento!

Le aziende, ha poi stabilito il Garante, devono ridurre al minimo l’uso delle informazioni personali e devono comunque utilizzare solo informazioni pertinenti. In particolare per quanto riguarda la fidelizzazione, viene stabilito che possono essere trattati, senza che sia necessario acquisire il consenso dell’interessato, solo dati necessari per attribuire i vantaggi connessi all’utilizzo della carta, cioè dati per consentire l’identificazione dell’intestatario e, di regola, i dati relativi al volume di spesa globale realizzato, senza riferimento al dettaglio dei singoli prodotti acquistati.

Per l‘attività di profilazione, che includono analisi del comportamento dei clienti, individuazione di tendenze o preferenze di consumo, occorre il consenso (facoltativo) dell’interessato per il trattamento delle informazioni relative agli acquisti effettuati. Non è lecito utilizzare a fini di profilazione dati sensibili, con particolare riguardo a quelli riguardanti lo stato di salute. Riguardo all’attività di marketing possono essere raccolti, sempre con il consenso dell’interessato, i dati necessari all’invio di materiale pubblicitario o di comunicazioni commerciali.

Il modo migliore per tutelare i propri dati personali è rivelarli il meno possibile, in particolare negando il proprio consenso all’utilizzo degli stessi per la creazione di profili individuali o di gruppo della clientela. Meglio essere cauti e controllare due volte prima di apporre una crocetta o firma di troppo.

 

Per ulteriori informazioni o approfondimenti sulla privacy visita www.mondoprivacy.it !

4 Commenti su Fidelity Cards: tutela della privacy dei consumatori

  1. Sono convinto che le grandi società commerciali sappiano ormai tutto dei nostri acquisti e dei nostri gusti ma si è praticamente obbligati ad avere le fidelity per non rinunciare alle promozioni, quindi attenti quando fate regali all’amante!!

    • Giada giada-gl // 11/12/2013 a 11:58 // Rispondi

      Hai ragione Ste, l’unica opzione che resta è quella di dare dati fasulli.. ma forse sarebbe un po’ da incoerenti. Voi che dite?

  2. doudoune abercrombie femme pas cher // 11/12/2013 a 14:48 // Rispondi

    Woah! I’m really enjoying the template/theme of this
    blog. It’s simple, yet effective. A lot of times it’s difficult to get that “perfect balance” between usability and visual appeal.
    I must say you have done a excellent job with this.
    Additionally, the blog loads extremely fast for me on
    Internet explorer. Exceptional Blog!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


20 + nove =