News in evidenza

Focus autoriciclaggio: l’azienda può essere responsabile

231-autoriciclaggio

La legge 186/2014 ha definito l’inserimento del reato di autoriciclaggio all’interno del Codice Penale, a partire dallo scorso 1° gennaio. In sostanza, viene punito chi commette o concorre a commettere un delitto non colposo e scambia, trasferisce o nasconde il denaro da esso derivato in modo che la provenienza dello stesso non sia identificabile. Se prima veniva quindi coinvolto nell’accusa di riciclaggio colui che utilizzava proventi illeciti, oggi si mira anche a colpire colui che commette il delitto da cui essi provengono.

Infatti molto spesso colui che compie l’azione criminosa alla base di un’evasione o di un furto di denaro tenterà poi di occultarlo o reimpiegarlo commettendo quindi autoriciclaggio, che va a sommarsi al delitto di partenza. Inoltre il reato di riciclaggio comprende anche il trasferimento e il prelievo di fondi dal conto bancario e viene integrato anche qualora siano depositati in banca soldi di provenienza illecita. Parliamo quindi di un reato che ha grande motivo di esistere e che mira a sradicare il problema fin dalla fonte.

Like-FB-GLConsulting1Le pene non sono affatto leggere: per l’autoriciclaggio la reclusione va da due a otto anni e la multa da 5mila a 25mila euro, mentre se il delitto non colposo grazie a cui si accede al denaro viene punito con reclusione fino a 5 anni, la pena va da uno a quattro anni di reclusione e la multa da 2.500 a 12.500 euro.

Anche nel contesto aziendale la situazione non cambia: l’autoriciclaggio è infatti stato aggiunto ai reati fonte del Dlgs 231/2001 all’articolo 25-octies determinando la responsabilità aziendale. Se un dirigente commette un reato fiscale a vantaggio dell’ente e poi cerca di utilizzare, trasferire, nascondere il denaro anche l’azienda potrà essere ritenuta responsabile, a meno che non abbia adottato i modelli organizzativi idonei. Nel caso delle imprese parliamo di sanzioni pari a 1000 quote (fino a 1,5 milioni di euro) e di eventuali misure interdittive.

[Fonti: Sole24ore.it, Compliancenet.it]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


quattro × 1 =