News in evidenza

Fotografie HOT delle celebrità rubate e diffuse sul web

diffusione-foto-hot

Centinaia di fotografie osè di celebrità del calibro di Jennifer Lawrence, Ariana Grande, Rihanna, Kate Upton, Kirsten Dunst sono state rubate e rese pubbliche. In alcuni casi si tratta di immagini originali, scattate in ambienti domestici per uso privato, magari per stuzzicare il compagno o il marito, in altri casi invece si tratta addirittura di fotomontaggi. Un grande lavoro per decine di manager e legali delle star, che si stanno adoperando per contestualizzare le fotografie preservando l’integrità delle loro clienti e per trovare i colpevoli e farsi risarcire dei danni morali e di immagine.

Il luogo del “delitto” è il forum 4chan dove le fotografie di nudo delle celebrità sono state caricate ottenendo un’eco globale nel giro di poche ore. Ma chi sono i colpevoli? Poiché molte delle immagini erano state scattate tramite iPhone, iPad e Mac e venivano conservate nel sistema di backup in iCloud della Apple i primi ad essere additati sono stati proprio loro, con l’accusa di non aver saputo proteggere i dati sincronizzati dai dispositivi mobile dagli attacchi di hackerCos'è e cracker.

Per ora tuttavia Apple nega e nessuna accusa è supportata da prove concrete, pare invece che alcune fotografie fossero conservate in dispositivi Blackberry o Android. Nel frattempo, la portavoce di Apple negli USA Natalie Kerris ha rilasciato alla testata Re/Code un commento ufficiale sulla vicenda: «Prendiamo davvero sul serio la privacy degli utenti e stiamo attivamente indagando sull’accaduto.» Non sappiamo quindi ancora identificare un responsabile in termini di tutela della privacy e non è chiaro per quanto tempo queste immagini siano state tra le mani del pirata informatico prima di essere caricate e condivise. In alcuni casi, le celebrità affermano di aver cancellato le fotografie incriminate anni fa, il che dimostrerebbe che questo “progetto” potrebbe essere molto più lungo e complesso di quanto ci si aspetterebbe.Victoria-Justice-Tweet

Si avanza anche l’ipotesi che per ottenere le immagini sia stato compiuto un attacco di “brute force” sulle password degli account delle stars, utilizzando sistemi automatizzati e complessi per individuarle e accedere a centinaia di file personali. Se così fosse Apple sarebbe definitivamente scagionata e i VIP dovrebbero studiare a memoria nuove password molto più complesse e solide per proteggere i propri dati.

Il tutto acquista un sapore ancora più misterioso se si pensa che, ad esempio, nel caso di Mary Elizabeth Winstead, l’attrice stessa ha confermato che le sue fotografie sono effettivamente originali, mentre con l’attrice, cantante e modella Victoria Justice sono stati fatti dei montaggi. Un vero sforzo titanico quindi quello del cracker, che rischia di finire come l’hacker di Scarlett Johansson che aveva rubato all’attrice diversi autoscatti sexy destinati al marito facendo impazzire il web e disperare lei: 10 anni di reclusione, tra i capi di accusa troviamo: hacking, furto d’identità aggravato e intercettazione telefonica illegale.

Una storia che, a seconda della piega che prenderà, potrebbe compromettere definitivamente la credibilità dei sistemi di eCloud e riportare tutti all’acquisto di un caro vecchio hard disk per proteggere la propria privacy! Stiamo a vedere…

[Fonti: Webnews.it, Theverge.com]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


2 + 18 =