News in evidenza

Scoprire e guardare i Mondiali online!

mondiali-2014

Giovani e anziani, esperti e dilettanti, appassionati e disinteressati… tendenzialmente per i Mondiali tutti sono d’accordo: vale la pena fissare sul calendario le date delle partite e trovarsi con gli amici per tifare la maglia azzurra. Le città sono deserte, i bar allestiscono schermi HD ultrapiatti e il mondo dell’advertising sfrutta il campo verde come terreno per la battaglia alla promozione più accattivante. Ma quanti sono gli occhi su quel campo e quanto è grande il business che gira attorno alla World Cup?

Il PRE-Mondiali

Fin da subito abbiamo potuto osservare l’entità del fenomeno Mondiali di Calcio che è riuscito a smuovere addirittura il sistema legale brasiliano. Il partner ufficiale di FIFA Budweiser, noto produttore di birra, ha infatti portato il Governo brasiliano ad eliminare la legge che proibiva di vendere alcolici all’interno degli stadi nata per evitare episodi di violenza tra supporter di squadre rivali. Non basta? Le spese sostenute dal Brasile per ammodernare il Paese e dimostrare il proprio sviluppo ammontano a 9 miliardi di dollari, una cifra che possiamo spiegare andando a guardare le folli richieste delle squadre.

Le SQUADRE dei Mondiali

Anche in quest’occasione i VIP si sono dimostrati tali in tutte le loro stranezze, delle 37 squadre partecipanti ai Mondiali ecco alcune tra le richieste più assurde:

  • La Francia ha richiesto solo sapone liquido nelle stanze e una stanza per lo svago con video games di ogni genere
  • L’Australia alloggia in un hotel a loro dedicato e vuole una copia di quotidiani da tutto il mondo ogni giorno
  • Il Cile pretende letti nuovi e TV a schermo piatto in ogni stanza
  • Il Giappone esige invece una vasca idromassaggio nelle suite

Un approccio invece molto diverso quello della Colombia, che ha offerto a 15 giocatori delle divisioni giovanili del São Paulo di assistere alla preparazione della squadra nazionale. Una mossa brillante che permette l’interazione tra grandi nomi del calcio e giovani promesse, ma cosa accade in termini di interazione col pubblico?

I Mondiali sui social

Lo sponsor ufficiale della World Cup Budweiser permette agli spettatori di votare su Twitter il #manofthematch, l’“uomo della partita” a partire da ogni secondo tempo. Ovviamente, gli hashtag che includono parole riferite all’evento sono sovrappopolati in questi giorni ed è facile restare aggiornati sugli ultimi commenti semplicemente cercando #WorldCup2014. Basti pensare che durante Brasile-Croazia ci sono stati più di 12 milioni di Tweet riguardanti la partita.

Facebook, invece, ha creato l’hub Trending World Cup che permette al singolo utente di ricevere un feed con i post degli amici che seguono le partite dei Mondiali, nonché gli aggiornamenti di squadre e giocatori.

Lo stesso sito FIFA ha creato una pagina social che consente di seguire gli ultimi Tweet, i trends e di vedere in ogni momento quante menzioni vengono fatte relativamente ai Mondiali 2014. E gli sponsor cosa dicono?

Gli sponsor dei Mondiali

Adidas ha dato vita alla campagna “All in or nothing” e realizzato una linea di prodotti per i Mondiali 2014 tra cui palloni, scarpe da calcio e le divise di alcune squadre. McDonald ha programmato una serie di offerte ad hoc, l’ultima era dedicata alla partita Italia-Inghilterra: con la vittoria dell’Italia è stato possibile ritirare un Crispy McBacon gratis in tutti i McDonald d’Italia, se invece gli azzurri avessero perso avremmo potuto prendere una bibita piccola gratis! Coca Cola ha organizzato “Vinci un pallone, Dona un pallone” che permette all’utente di partecipare al concorso con un semplice click e di vincere un pallone dei Mondiali: per ogni vincita, Coca Cola ne donerà uno all’Unione Italiana Sport per Tutti!

AGGIORNAMENTO MHamburger-mcdonaldc Donald: per la partita Italia – Uruguay di martedì 24 giugno, McDonald ha programmato un’altra interessantissima offerta! In caso di VITTORIA durante tutta la giornata di mercoledì 25 giugno sarà possibile acquistare due McMenù al prezzo di uno, in caso di PAREGGIO o SCONFITTA vi verrà offerta una bibita piccola!

Ma la Mondialimania non colpisce solo gli sponsor ufficiali e si insinua nelle campagne marketing di molti brand…

I Mondiali nel marketing

Uno dei casi più originali, in Italia è la birra Moretti che ha realizzato un barile da 4L di birra a forma di pallone da calcio e una serie di etichette in edizione limitata dove vediamo l’icona del marchio Baffo Moretti nelle pose di esultanza più note dei nostri giocatori.

BM_edizione-speciale-Mondiali-2014

Carrefour invece ha proposto l’offerta “Risparmio Mondiale”: dal 5 al 13 giugno tutti i clienti Carrefour che hanno acquistato i prodotti della promozione RM hanno ricevuto 2 buoni il cui valore è legato ai risultati della nazionale.

Anche da Trony con la promozione “Raddoppio Mondiale” acquistando una TV e un secondo articolo a scelta all’interno dei negozi Trony, il cliente ha diritto ad uno sconto pari al 50% del prodotto meno caro.

Vuoi guardare la prossima partita dei Mondiali 2014 online?

Per gli affezionati del PC, del tablet e per tutti coloro che vogliono guardare i Mondiali in streaming ci sono diverse soluzioni:

  1. Collegarsi alla sezione DIRETTE TV sul sito www.rai.tv e guardare la partita in diretta da dispositivo mobile
  2. Per gli abbonati ai pacchetti Sky Calcio o Sky Sport, è possibile seguire i match sul nuovo portale Skyonline, oppure con SkyGo
  3. Scaricando l’APP gratuita di TIMvision e attivando l’offerta Sky Sport Mondiali Fifa 2014 a €39

 

Quale squadra del gruppo D si aggiudicherà il primo posto?

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


quindici − uno =