News in evidenza

Il registro dei controlli antincendio è obbligatorio per legge?

registro-controlli-antincendio

La bozza del nuovo Testo Unico Prevenzione Incendi è stata presentata ufficialmente in aprile durante una conferenza stampa in presenza del Ministro degli Interni e dei vertici del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Questo sarà applicabile a tutte le attività soggette ai controlli dei Vigili del Fuoco e sarà il punto di partenza per la nuova normativa. Il documento prevede il rinnovamento e la semplificazione dei processi amministrativi e fornisce le disposizioni di prevenzione incendi sulla base di principi volti alla semplicità e alla flessibilità.


Guarda il video per saperne di più sul nuovo Testo Unico di Prevenzione Incendi!

Nel nuovo Testo Unico sulla Prevenzione Incendi non verranno modificate le disposizioni del decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151, articolo 6 che regolamentano l’utilizzo del registro dei controlli antincendio. In particolare, enti e privati che sono responsabili di attività soggette a controlli da parte di Vigili del Fuoco e non soggette alla legge 81/2008 sono obbligate ad annotare in appositi registri -aggiornati e sempre disponibili- tutte le attività svolte su impianti e attrezzature antincendio.

Like-FB-GLConsulting1In particolare è necessario fare in modo che attrezzature, sistemi e dispositivi antincendio siano mantenuti in stato di efficienza e che vengano effettuate verifiche di controllo e interventi di manutenzione periodici sugli stessi. Bisogna poi preoccuparsi che i responsabili e i coinvolti siano informati sui rischi di incendio, sulle misure preventive e di protezione e sulle precauzioni.

Ma quali sono le attività che rientrano in questi parametri? In parole povere, parliamo di quelle che hanno le seguenti caratteristiche: attività soggette ai controlli dei Vigili del Fuoco ma che non rappresentano luoghi di lavoro, come ad esempio edifici civili, autorimesse, impianti per la produzione di calore condominiali.

Si applica il decreto legislativo 9 aprile 2008 n° 81 invece per i luoghi di lavoro, i quali infatti non devono adottare il registro dei controlli proprio perché la disciplina degli stessi è regolamentata direttamente dalla legge sulla sicurezza sul lavoro.

[Fonti: Puntosicuro.it]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


1 × 4 =