News in evidenza

Il valore dell’innovazione nelle aziende italiane: il report Assintel 2015

report-assintel-2015-innovazione

Il report Assintel 2015 realizzato da Confcommercio e NextValue riporta dati e approfondimenti interessanti circa il mercato dei software e servizi in Italia, rispondendo ad alcune domande ad ampio spettro e ipotizzando previsioni future basate su dati attuali. Ne emergono dati interessanti, che restituiscono una panoramica utile e funzionale per chi vuole investire -o per chi già lo sta facendo- nel mondo del web, dell’IT e del software.

Ad esempio, scopriamo che il 62% dei Direttori IT intervistati non ha alcun dubbio sul valore dell’innovazione in azienda, cui attribuisce il massimo punteggio in una scala da 1 a 5. Di questo spicchio, quasi il 30% vede l’innovazione come ingrediente principale del reparto IT e dei processi IT, il 15% percepisce il contributo del IT all’innovazione dell’impresa come alto e favorito da una cultura aziendale avanzata, mentre il 16% assegnerebbe più risorse alle capacità di innovazione del IT.

In generale, le imprese 500 italiane intervistate hanno dimostrato di voler affrontare un processo di trasformazione digitale grazie a tecnologie e pratiche digitali con lo scopo di creare nuovo valore. Ma cosa significa creare nuovo valore?

In quasi la metà dei casi si tratta di migliorare l’esperienza del cliente grazie a tecnologie come i CRM, che consentono di gestire nel miglior modo i rapporti e di avere una situazione sempre aggiornata. Al secondo posto troviamo i sistemi di Collaboration interni come social software e intranet, che invece aiutino l’azienda a meglio coordinarsi e comunicare internamente. Al terzo posto incontriamo i sistemi di Business Analytics e i Big Data che consentano di analizzare l’andamento produttivo e commerciale e di sviluppare previsioni ad hoc.

Like-FB-GLConsulting2bisInfine, tra le tecnologie adottate negli ultimi 12 mesi per condurre i nuovi progetti di innovazione, troviamo i servizi di Software ad a Service e il Digital Marketing e Social Media. Ma chi gestisce tutte queste piattaforme digitali? Prevalentemente risorse esterne ed esperte, spesso affiancate a referenti interni se non addirittura team dedicati. Ovviamente, le soluzioni variano molto a seconda delle esigenze, delle dimensioni, della tipologia di azienda ma una cosa è certa: nel 83% dei casi l’investimento a favore dell’innovazione va a finire in larga parte nelle funzioni di Marketing e Vendite, poi nella stessa Funzione IT e infine nella Funzione Amministrazione e Finanza.

Quali sono i riscontri di tali investimenti? Per il 94% degli intervistati a trarne maggior giovamento è l’efficienza operativa, il miglioramento dei processi interni e la riduzione dei costi per attività ancora troppo dispendiosie. Insomma, perché aspettare?

[Fonte: Report Assintel 2015]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


3 × 3 =