News in evidenza

La comunicazione aziendale tra mail e social

comunicazione-aziendale

Molto spesso, quando si pensa alla comunicazione ci si sofferma sul messaggio che una determinata azienda vuole inviare ai propri clienti e si ipotizzano un target Cos'è, decine di canali più o meno moderni e si studia il linguaggio adatto con l’obiettivo di coinvolgere il destinatario. Fondamentale, però, per qualsiasi impresa è la comunicazione interna, che avviene dai vertici ai dipendenti e/o tra lavoratori stessi e che, soprattutto nelle imprese grandi, può determinare il livello di coesione tra membri di un team, la fedeltà al marchio, il grado di comprensione della cultura aziendale e, più in generale, l’umore nei i corridoi.

Come in ogni campo, la tecnologia arriva anche in questo settore e in primis trova risposta nelle email, che risultano essere il più diffuso strumento di comunicazione aziendale. Innanzitutto una mail può essere letta da qualsiasi dispositivo mobile connesso a internet, ma può anche essere scaricata in presenza di una connessione e letta offline in treno o sul bus. Inoltre, a differenza delle telefonate, la mail non disturba mai, perché lascia al ricevente la possibilità di trovare un momento comodo per leggere.

Uno svantaggio? Spesso la mail non è usata nel migliore dei modi! Ad esempio, l’abitudine a rispondere a tutti quando ci sono decine e decine di destinatari può essere fastidiosa, perché si rischia di intasare le caselle altrui con informazioni che non li interessano direttamente. Inoltre, è difficile avere la certezza che una mail sia stata recepita o letta, soprattutto se il nostro destinatario tarda a rispondere.

Per quanto riguarda i social media, questi difficilmente si prestano alla comunicazione interna, tuttavia il 74% delle aziende sembra utilizzare proprio social network come Facebook per inviare messaggi privati in conversazioni di gruppo con i propri dipendenti. Ben più utili sono invece le social intranet o Enterprise Social Network Cos'è che, studiate e nate appositamente per la comunicazione aziendale, risultano più efficaci e assai meno confusionarie. È stato infatti studiato che un sistema di tecnologia sociale può aumentare la produttività dei dipendenti del 20-25%, soprattutto per quelle aziende con forza lavoro distribuita.

[Fonte: rivista Information Security]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


tredici + 19 =