News in evidenza

La sicurezza nelle scuole e nelle residenze sanitarie assistenziali

GL-Consulting-sicurezza-rsa-scuole

La sicurezza è fondamentale in ogni struttura, azienda, ente, ma risulta particolarmente importante laddove le attività dell’organizzazione prevedano di ospitare, interagire, accogliere persone che hanno bisogno di essere accompagnate, come bambini o anziani. In luoghi come scuole o RSA, che spesso sono in strutture ampie e ospitano molte persone è infatti necessario imparare a gestire tutti i presenti in caso di pericolo.

Edilizia scolastica e sicurezza

Non solo: l’obiettivo principale è quello di evitare preventivamente che situazioni di pericolo vengano a crearsi. Ecco perché il 24 maggio 2016 si terrà a Roma un convegno dedicato alla sicurezza nelle strutture scolastiche, organizzato dall’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro e volto a sensibilizzare cittadini, imprese e personale scolastico nei confronti della situazione dell’edilizia scolastica italiana e a sviluppare progetti futuri.

Sono troppi gli incidenti che avvengono a causa della carente manutenzione degli edifici, di una sottovalutazione dei rischi, di una scarsa inclinazione alla prevenzione. Ma quali sono i problemi alla base di questa disastrosa situazione? Da un lato sicuramente la mancanza dei fondi necessari. Ecco perchè la legge n. 208 del 28 dicembre 2015 (legge di stabilità 2016), concernente le “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato” arriva proprio nel momento del bisogno.

Grazie alla stessa è stato previsto uno stanziamento da qui a 5 anni per l’edilizia scolastica di oltre 400 milioni di euro l’anno in favore di Province, Città metropolitane e Regioni a statuto ordinario. Un’occasione da non perdere e da sfruttare per rendere le strutture dove i nostri figli passano buona parte delle loro giornate, luoghi sicuri.

Il rischio incendio nelle rsa

Un altro luogo in cui valutare i rischi correttamente e implementare le dovute misure di sicurezza è di fondamentale importanza sono le strutture sanitarie assistenziali, dove gli ospiti hanno difficoltà di varia natura che possono rendere l’evacuazione o la gestione di emergenze complicata.

Ne parlano Giovanni Pianosi e la collaboratrice Sonia Bianchi nel documento dal titolo “Linee guida per Like-FB-GLConsulting2bisla gestione delle emergenze nelle RSA”, in cui sono definite una serie di azioni da svolgere così come le tracce per eseguire una prima valutazione dei rischi. Tra questi, il rischio incendio è indubbiamente il più temuto, perché costituisce contemporaneamente un pericolo diretto (ustioni, danni all’apparato respiratorio, ecc.) e un pericolo indiretto a causa di possibile ostruzione delle vie di fuga, interruzione dell’energia elettrica, ecc.

Ecco perché nel corso della valutazione di questo rischio è necessario tenere conto di ogni minimo dettaglio: dalle sostanze infiammabili presenti, alle possibili sorgenti di innesco, al rispetto di regole volte a evitare gli incendi. Le misure da attuare sono parecchie e diverse tra loro: dalla realizzazione di impianti elettrici conformi, al rispetto dell’ordine e della pulizia, alla formazione dei lavoratori. Ecco perché in casi così delicati, affidarsi a un esperto della sicurezza può fare davvero la differenza!

[Fonte: Puntosicuro.it]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


cinque × quattro =