News in evidenza

Noleggio attrezzature e comodato d’uso: di chi è la responsabilità?

responsabilita-attrezzatura-noleggio

Nell’ambito della sicurezza dei lavoratori sappiamo che le procedure di sicurezza, i DPI e le misure preventive vengono definite a partire da una serie di elementi e fattori, come il tipo di mansione, le attività previste dalla stessa, le attrezzature e i materiali utilizzati dai lavoratori. Ma cosa accade quando l’attrezzatura non è di proprietà ma viene noleggiata o presa in comodato d’uso?

Nei casi previsti dall’allegato VII del Decreto 81/2008, la richiesta di verifica periodica può essere inoltrata direttamente dal noleggiatore o dal concedente in uso. Mentre il datore di lavoro ha l’obbligo di intervenire richiedendo la verifica periodica qualora il noleggiatore non adempia a questo compito. La verifica è volta a stabilire lo stato delle attrezzature: l’usura, l’efficienza e la conservazione per garantire la sicurezza dei lavoratori che ne faranno uso. Ecco perché il datore di lavoro, titolare di una posizione di garanzia primaria, rischia una sanzione amministrativa pari a una somma compresa tra 548 e i 1.972 euro.

In caso di infortunio avvenuto utilizzando un attrezzo che non è stato regolarmente sottoposto a verifica, il datore di lavoro è anche sopposto a sanzioni penali, ma potrà -in sede civile- chiedere risarcimento al noleggiatore. Il noleggiatore, infatti, non è esentato dall’obbligo di fornire attrezzature funzionanti e sicure, ma al contrario egli è responsabile sia dell’omologazione che della verifica periodica, pena l’arresto o l’ammenda.

Like-FB-GLConsulting2bisGli articoli 23 e 57 del D.Lgs. n.81/2001 definiscono che fabbricanti e fornitori non possano fabbricare, vendere, noleggiare né concedere in uso attrezzature di lavoro, DPI ed impianti che non rispondano alle disposizioni legislative regolamentari vigenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Le attrezzature fornite devono inoltre essere sempre assoggettate a procedure che ne attestino la conformità e accompagnate dalla relativa documentazione.

Il noleggiatore deve quindi fornire attrezzature a norma con relativa documentazione, sarà poi, una volta stipulato il contratto di noleggio e consegnato il macchinario, l’utilizzatore a farsi carico delle verifiche periodiche.

[Fonte: Puntosicuro.it]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


sei + cinque =