News in evidenza

Nuovo sistema di gestione dati sanitari: il Ministero della salute fornisce le regole

sistema-sanitario-centralizzato

Il Ministero della Salute utilizzerà un nuovo sistema centralizzato di raccolta delle informazioni personali con lo scopo di pianificare, organizzare e monitorare la spesa e l’assistenza sanitaria. È quindi intervenuto il Garante Privacy, che ha esaminato il testo e ha fornito cautele e misure per garantire la sicurezza della piattaforma e la tutela dei dati in essa contenuti [Provvedimento n. 162 del 19 marzo 2015].

Le informazioni e i dati individuali nel sistema saranno codificati e consentiranno al Ministero, a Regioni e Province di tenere monitorati i livelli di assistenza programmando l’attività sanitaria in base alle prestazioni e alle informazioni raccolte. Il Ministero della salute ha stilato uno schema di regolamento che segue le indicazioni fornite dall’Ufficio del Garante e che disciplina le procedure per la connessione dei vari sistemi informativi a livello nazionale.

Like-FB-GLConsulting2bisParliamo di decine di flussi informativi e dei dati sanitari di milioni di cittadini che vengono così regolamentati e trattati nel massimo rispetto del Codice Privacy. I dati contenuti sono infatti particolarmente delicati ed è necessario attuare procedure e precauzioni come l’utilizzo di un codice univoco per gli assistiti che non consenta di risalire alla loro identità, accessi limitati alle informazioni secondo il principio di indispensabilità, sistemi di autenticazione particolarmente forti.

Inoltre, l’Autorità ha dato il proprio benestare ad un altro schema di decreto [Provvedimento n. 178 del 26 marzo 2015] che regola la gestione delle informazioni di pazienti dimessi da istituti di ricovero, limitando i dati raccolti a quelli strettamente indispensabili.

[Fonte: Garanteprivacy.it]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


3 × uno =