News in evidenza

Prevenzione incendi nelle strutture sanitarie: approvato il nuovo decreto

decreto19-marzo-2015-antincendio

Nella Gazzetta Ufficiale del 25 marzo 2015 è stato pubblicato il decreto del Ministero dell’Interno del 19 marzo in merito all’Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l’esercizio delle strutture sanitarie pubbliche e private di cui al decreto 18 settembre 2002. Il decreto entrerà in vigore nell’arco di 30 giorni e introduce 3 nuovi allegati che vanno a modificare il precedente decreto.

L’allegato I, che sostituisce il titolo III del provvedimento del 2002, si rivolge alle strutture sanitarie in regime di ricovero ospedaliero o residenziale con oltre 25 posti letto che esistono dal 18 settembre 2002 e che non si siano integralmente adeguate alle disposizioni previste. Tali strutture devono essere adeguate ai requisiti previsti dall’allegato I, che prevedono termini, scadenze e disposizioni in ambito di sicurezza. Ad esempio, entro un anno dalla sua entrata in vigore queste aziende devono richiedere al Comando provinciale dei vigili del fuoco competente per territorio la valutazione del progetto e devono presentare allo stesso Comando la certificazione di inizio attività.

Like-FB-GLConsulting2bisL’allegato II, che prende il posto del titolo IV del provvedimento del 2002, contiene le disposizioni per l’adeguamento delle strutture di assistenza specialistica in regime ambulatoriale con superficie compresa tra i 500 metri quadri e i 1.000 metri quadri, e delle strutture superiori ai 1000 metri quadri esistenti alla data di entrata in vigore del nuovo decreto. In questo caso le tempistiche sono più brevi e vengono specificati i requisiti di sicurezza da rispettare.

L’allegato III costituisce parte integrante del decreto 19 marzo 2015, sostituisce il titolo V del decreto originale e fa riferimento alla regolamentazione del Sistema di gestione della sicurezza finalizzato all’adeguamento antincendio.

Il decreto fornisce inoltre disposizioni in merito alla commercializzazione e impiego di prodotti quali estintori portatili, estintori carrellati e liquidi schiumogeni.

Vuoi sapere se il nuovo decreto per la prevenzione incendi si applica per la tua struttura? Hai bisogno di una consulenza per capire come intervenire? Contattaci subito!

[Fonti: Quotidianosicurezza.it, Olympus.uniurb.it]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


5 + sei =