News in evidenza

Pubblicata l’edizione di maggio 2014 del Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro

Testo-unico-maggio14

Il Ministero del Lavoro pubblica l’edizione di maggio 2014 del Testo Unico sulla salute e la sicurezza sul lavoro nel quale vengono eseguite alcune modifiche e introduzioni che vanno a variare alcuni contenuti definiti dalle edizioni precedenti. Tra gli interventi di modifica eseguiti rispetto al TU di dicembre 2013 evidenziamo:

  • Le ammende relative alle contravvenzioni in materia di igiene, salute e sicurezza sul lavoro nonché le sanzioni amministrative pecuniarie vengono maggiorate del 9,6% per le violazioni commesse successivamente al 1° luglio 2013. La metà della maggiorazione di ogni sanzione verrà destinata a finanziare iniziative di vigilanza, prevenzione e promozione;
  • Viene inserito il decreto ministeriale 10 marzo 1998Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro” che definisce i criteri utilizzati per valutare i rischi di incendio nel luogo di lavoro e stabilisce le misure di intervento da adottare in caso di incendio;
  • Viene inserito il decreto 15 luglio 2003, n. 388Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale, in attuazione dell’articolo 15, comma 3, del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, e successive modificazioni.” Che stabilisce la classificazione delle aziende in funzione dell’attività svolta, del numero dei dipendenti e dei fattori di rischio nonché tutte le procedure e gli strumenti necessari a svolgere gli interventi di pronto soccorso, i requisiti e la formazione degli addetti;
  • Viene inserito il Decreto del Presidente della Repubblica del 15 Marzo 2010, n. 90 – “Testo unico delle disposizioni regolamentari in materia di ordinamento militare, a norma dell’articolo 14 della legge 28 novembre 2005, n. 246” che disciplina le attività volte a tutelare la salute e la sicurezza del personale civile e militare sia negli ambienti di lavoro che durante le attività dell’Amministrazione della difesa in Italia e all’estero;
  • Viene inserito il decreto interministeriale 18 aprile 2014Informazioni da trasmettere all’organo di vigilanza in caso di costruzione e di realizzazione di edifici o locali da adibire a lavorazioni industriali, nonché nei casi di ampliamenti e di ristrutturazione di quelli esistenti”.

Le norme incluse nel testo unico, si ricorda, si applicano a tutti i settori di attività privati e pubblici e a tutte le tipologie di rischio.

Clicca qui per consultare il Testo Unico aggiornato!

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


9 − sei =