News in evidenza

Riaperto il caso Impregilo: l’azienda è responsabile?

caso-impregilo-231

La Procura Generale presenta ricorso contro il giudizio della Corte di Appello di Milano: il caso Impregilo sembra non essere destinato a una soluzione rapida. La società era infatti stata prosciolta e la responsabilità del reato di aggiotaggio era stata ricondotta ad alcune figure ai vertici aziendali.

Il modello organizzativo aziendale era stato valutato e giudicato idoneo: i dipendenti erano consci delle regole aziendali e sapevano di violarle nel momento in cui hanno commesso atti fraudolenti.

Per la prima volta era quindi stata sollevata la responsabilità dell’impresa e riconosciuta quella dei suoi dipendenti, creando un precedente inatteso e controtendenza.

Tuttavia, con la sentenza 4677 della quinta sezione penale viene ripreso in mano il caso: il dubbio ricade sul fattore chiave, ovvero il modello organizzativo la cui adeguatezza è stata messa in discussione. Nel caso di Impregilo, l’Organismo di Vigilanza era infatti stato messo alle dipendenze del Presidente: va da sé che, quando colui che controlla è subordinato a chi deve essere controllato il sistema non può funzionare correttamente.

 

[Fonte: Sole24Ore]

 

2 Commenti su Riaperto il caso Impregilo: l’azienda è responsabile?

  1. Johna870 // 11/05/2014 a 04:16 // Rispondi

    Very informative article post.Really looking forward to read more. Fantastic.

  2. Johnd474 // 11/05/2014 a 04:16 // Rispondi

    This design is incredible! You obviously know how to keep a reader amused.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


nove + undici =