News in evidenza

Truccare i bilanci aziendali? Non è una mossa furba!

231-sanzioni-triplicate

Dal 20 novembre 2014 il Governo ha aumentato le sanzioni per chi trucca i bilanci aziendali e per chi emette false comunicazioni sociali. Di quanto? Addirittura del triplo! È questo il disegno di legge sui reati economici depositato dal Governo al Senato, che è stato approvato con il Ddl 19/2014.

L’art. 25-ter del Decreto prevede che, nel caso di false comunicazioni sociali, l’azienda paghi una sanzione pecuniaria da 200 a 400 quote e se a commettere il reato è una società con titoli quotati, allora la sanzione cresce da 400 a 600 quote. Insomma la responsabilità amministrativa degli enti acquisisce un peso sempre maggiore: oggi quindi i reati in ambito 231 saranno più costosi e molto più rischiosi.

Like-FB-GLConsulting2bisMa a dover tremare sul serio sono gli amministratori, direttori generali, dirigenti preposti alla redazione dei documenti contabili societari, sindaci e liquidatori che nel tentativo di ottenere profitto, forniscono informazioni false o omettono comunicazioni imposte dalla legge. Parliamo di dati relativi alla situazione finanziaria, economica o patrimoniale della società o del gruppo cui appartiene che vengono esposti in modo da essere mis-interpretati dal destinatario al fine di trarre beneficio. In questi casi la sanzione pecuniaria è solo una parte delle conseguenze cui l’azienda deve far fronte: se prima infatti era previsto l’arresto fino a due anni, oggi il periodo di reclusione si estende a sei anni.

Inoltre, mentre prima veniva fatta distinzione se il reato era commesso con lo scopo di ingannare i soci oppure il pubblico, oggi ciò che importa è unicamente l’agire al fine di ottenere un guadagno. Inoltre se l’azienda che commette il reato è al di sotto del limite previsto per la soggezione al fallimento, il delitto è procedibile a querela sia della società -e dei suoi soci- sia a querela dei creditori e degli altri destinatari della comunicazione.

[Fotne: Compliancenet.it]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


cinque + 17 =