News in evidenza

Unione di pagine Facebook: il caso della pagina ufficiale dei Carabinieri

GLConsulting-pagina-facebook-carabinieri-like

È accaduto da un paio di settimane: tutti coloro che avevano messo LIKE a pagine di Facebook “dedicate” ai Carabinieri, si sono trovati con il like su quella ufficiale, che ora ne ha oltre 230 mila! Mettiamola così: non tutti gli utenti che seguivano pagine scherzose, parodistiche o satiriche che (in qualche modo) facessero riferimento ai Carabinieri erano in realtà interessati a mettere il like sulla pagina ufficiale.

Prevalentemente, le pagine cui ci riferiamo erano dedicate a riportare fotografie dei più improbabili sequestri con battute, meme e citazioni di ogni genere. Forse non era il modo più apprezzabile di divertirsi, ma indubbiamente queste pagine non costituivano altro che uno scherzoso passatempo per molti utenti, che sono rimasti spiazzati da questo repentino e inatteso “sabotaggio”.

Perchè le pagine Facebook sui carabinieri sono sparite?

Cos’è successo? Quello che accade in moltissimi casi, ma di cui spesso non ci accorgiamo! Il 1° dicembre è stata aperta la pagina Facebook ufficiale dell’Arma dei Carabinieri e, come spesso accade quando viene aperta una pagina ufficiale, i gestori hanno fatto un controllo sulle pagine simili esistenti. Ovviamente, in questo caso hanno avuto il loro da fare, perché di pagine non ufficiali ce n’erano davvero parecchie! La seconda mossa è quindi stato segnalare a Facebook la presenza di pagine che utilizzavano il marchio in modo improprio, dimostrandone la paternità.

La fusione delle pagine Facebook non ufficiali

Una volta completata la procedura, il gestore della pagina ufficiale “assume il controllo” di quella non ufficiale, che può essere eliminata oppure accorpata alla prima. Facendolo, si vanno ad ereditare like e registrazioni, che vengono automaticamente spostati su quella verificata.

Questa procedura nasce per evitare, ad esempio, che il concorrente X apra una pagina a nome di Y, pubblicando a nome suo informazioni false, incomplete o fuorvianti. In altri casi capita invece che, erroneamente, vengano aperte più pagine dedicate allo stesso brand o che due marchi vengano accorpati: ecco perché questa procedura è all’occorrenza molto utile e pratica, anche se non sempre le tempistiche di Facebook sono le più rapide.

Generalmente, la fusione di due pagine è un vantaggio anche per l’utente, che può aver messo il like a una pagina falsa senza accorgersi e che si ritroverà, dopo l’unione, a seguire post e aggiornamenti di quella ufficiale. In questo caso però la situazione è un po’ diversa… staremo a vedere quanti di questi like verranno tolti e quali escamotage si inventeranno i gestori delle pagine “fagocitate” per riaprire le loro.

Unire due pagine Facebook

Like-FB-GLConsulting2bisPer unire due pagine Facebook è necessario: esserne amministratore, che le due pagine abbiano nomi simili e che rappresentino lo stesso oggetto, che abbiano lo stesso indirizzo fisico. A questo punto è possibile richiedere l’unione selezionando quale pagina mantenere e quale unire. Se l’unione viene approvata da Facebook, allora la pagina principale erediterà SOLO like e registrazioni, mentre l’altra verrà eliminata in modo irreversibile.

Diventare amministratore di una pagina Facebook

Per diventare amministratore di una pagina Facebook che utilizza in modo improprio il vostro marchio è necessario segnalarla selezionando la voce “Ritengo si tratti di un uso non autorizzato della mia proprietà intellettuale”. A quel punto, riceverete una notifica in cui vi si chiede di provare la paternità del marchio tramite l’invio della copia di un documento ufficiale (una bolletta, una dichiarazione dei redditi, uno statuto, ecc.). Generalmente dopo qualche giorno, se il documento è pertinente, Facebook vi renderà amministratori della pagina, che potrà essere unita a quella ufficiale.

[Fonti: Corriere.it, Facebook.com]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*


sei + diciannove =